vitamina b12

Vitamina B12 consigli utili su questa vitamina

La vitamina B12 è un cofattore importantissimo all’interno dell’organismo umano. Svariate sono le funzioni svolte da questa vitamina che però non viene prodotta all’interno dell’organismo ma deve essere introdotta dall’esterno mediante l’alimentazione. Inoltre, a differenza della maggior parte delle vitamine, la B12 non è presente all’interno dei vegetali.

Ad essere ricchi di vitamina B12 sono soprattutto funghi, alghe e batteri. In particolare, alghe e funghi producono delle forme inattive a differenza dei batteri che producono vitamina già attiva.
Le forme attive da un punto di vista chimico sono la metilcobalamina e la deossiadenosilcobalamina e sono quelle funzionali nell’uomo.

La vitamina B12 è un coenzima di vitale importanza per il corretto funzionamento di altri due sistemi enzimatici: la metilmalonil-CoA-mutasi che svolge una funzione importante nel metabolismo dei lipidi e l’omocisteina metiltransferasi che permette di sintetizzare l’amminoacido metionina.

Bisogna fare attenzione a mantenere sempre un corretto apporto di vitamina B12 che è essenziale per la circolazione, ma anche per il metabolismo lipidico, oltre che per l’integrità del sistema nervoso.

Le forme attive da un punto di vista chimico sono la metilcobalamina e la deossiadenosilcobalamina e sono quelle funzionali nell’uomo.

In caso di carenze, infatti, ci può essere un accumulo di omocisteina, una sostanza che è in grado di causare problemi a livello cardiovascolare. Nei vegetariani però il rischio cardiovascolare è notevolmente ridotto: essi infatti grazie alla loro alimentazione riescono ad avere un rischio di problemi cardiovascolari del 25% inferiore rispetto agli onnivori. Bisogna comunque sottolineare il rischio di anemie che si possono sviluppare nel momento in cui vi è una carenza di vitamina B12.

vitamina b12

Anche i vegetariani devono tener presente alcune indicazioni per avere sempre un normale apporto di vitamina B12 mediante l’alimentazione. Infatti i cibi vegetali sono privi di questo nutriente: ecco perché si devono combinare alla perfezione un regime dietetico corretto ed una efficiente capacità dell’organismo di assimilarla per evitare il pericolo di carenze. Motivo per cui bisogna anche fare attenzione alla contemporanea assunzione di farmaci antiacidi o di antidiabetici come la metformina che potrebbero abbassare notevolmente l’assorbimento della vitamina B12 all’interno dell’organismo.

Nei vegetariani il rischio cardiovascolare è 25% inferiore rispetto agli onnivori.

Per quanto riguarda gli alimenti da preferire per aumentare l’apporto di vitamina B12 nell’organismo, bisogna sicuramente preferire gli integratori. Infatti esistono dei cibi addizionati di vitamina B12 ma che al momento costituiscono un mercato di nicchia, anche perché non vengono date informazioni dettagliate sulla fonte della vitamina. La forma più utilizzata all’interno di preparati commerciali è la cianocobalamina: viene sfruttata la capacità di perdere lo ione cianuro che non presenta alcuna tossicità a differenza di quanto molti affermano.

La maggior parte degli integratori che contengono vitamina B12 hanno una derivazione di tipo batterico: in particolare vengono sfruttati i batteri che producono la cosiddetta ‘vitamina rossa’ che è usata negli integratori. Gli integratori sono particolarmente convenienti in quanto assumere vitamina da cibi come le carni può essere poco proficuo: la vitamina attiva presente negli animali deriva dalla somministrazione di integratori agli stessi durante la loro alimentazione. Ecco perché è meglio assumere direttamente quella formata da batteri per mantenere sempre un corretto apporto.
La vitamina B12 può essere assunta non solamente per via orale mediante gli integratori, ma anche per via sublinguale e parenterale. Queste sono convenienti in quanto superano i problemi che ci possono essere a livello gastrointestinale e garantiscono un corretto assorbimento della sostanza.

 Acquista ora la vitamina B12

Sorry, the comment form is closed at this time.