Alghe e cucina

Per chi ha voglia di sperimentare qualche nuovo ingrediente in cucina, può provare a preparare gustosi piatti a base di alghe. Utilizzate soprattutto nelle diete prive di alimenti di origine animale, le alghe sono uno degli ingrediente base della cucina macrobiotica.
Caratteristiche della cucina orientale, le alghe sono un alimento ad elevato apporto proteico, ricche di sali minerali e vitamine. In natura ne esistono quasi 30.000 specie diverse e molte di queste hanno trovato diffusione anche nei paesi occidentali.
Prima di parlare di ricette a base di alghe, vediamo solo alcune delle varietà più comuni che si possono trovare in vendita, e per la realizzazione di quali piatti sono più indicate.

Le alghe sono un alimento ad elevato apporto proteico, ricche di sali minerali e vitamine.

  • Alghe Nori: sono la varietà di alghe utilizzate per la preparazione dello Sushi. Note anche come “lattughe di mare”, queste alghe vengono vendute secche. Caratteristica di quest’alga è il potere di sciogliere i grassi presenti nell’organismo e ridurre il tasso di colesterolo.
  • Alghe Combu: dal sapore dolce, sono l’ideale per preparare piatti a base di legumi. Possono essere consumate sia crude che cotte.
  • Alghe Wakame: questo tipo di alghe si presenta sotto forma di foglie ricche di nervature che vanno eliminate prima del loro uso in cucina. Dal sapore delicato, si prestano per la preparazione di zuppe o cotte insieme ad altre verdure.
  • Alghe agar agar: viene impiegata come addensante per budini e creme, vista la sua consistenza gelatinosa. Dal sapore forte e deciso, si consiglia di consumarla dopo averla messa in ammollo per alcuni minuti.

Alcune ricette con le alghe.

Ravioli di alghe
Per la preparazione di questo piatto occorrono:

Mettere in ammollo per almeno 20 minuti le alghe e in seguito farle cuocere in un pentolino con 200 ml d’acqua. Quando hanno assorbito quasi tutta l’acqua, aggiungere la salsa di soia e ultimare la cottura. Prepare il ripieno dei ravioli mettendo nel mixer il pane, il tofu, un pizzico di sale e un cucchiaio d’olio. Frullare il tutto e per ultimo aggiungere le alghe.
Preparare la pasta con le due farine, l’acqua e un cucchiaio d’olio.
Far riposare la pasta per una ventina di minuti e stenderla con la macchina. Ricavare dei quadrati di pasta 3 x 3 cm e fare i ravioli. Cuocere in acqua salata e condire con olio e le scaglie di lievito.

Frittata di alghe
Per la realizzazione di questa frittata occorre:

Far reidratare l’alga in acqua tiepida e tagliarla grossolanamente. Battere le uova con il formaggio e un pizzico di sale, e per ultimo unire le alghe. Versare il composto in una padella con un filo d’olio d’oliva e cuocere la frittata per alcuni minuti da entrambi i lati finché le uova non risulteranno rapprese. Mangiare ancora calda!

Scopri tutte le nostre alghe

 

Sorry, the comment form is closed at this time.