Mangiare una porzione di legumi come perdere peso

Consumare quotidianamente una porzione di legumi, può comportare un costante ed incredibile calo del peso corporeo. A rivelare questa meravigliosa scoperta, è un recente studio del St. Michael’Hospital di Toronto, secondo cui, assumere circa 130 grammi al giorno, (indistintamente piselli, lenticchie, ceci e fagioli) comporta una riduzione del peso di ben 340 grammi quotidiani. Ma le straordinarie proprietà dei legumi, non si esauriscono qui: una precedente analisi dello stesso ospedale canadese, rivela che, contribuiscono a ridurre di circa il 31% il senso di sazietà nei soggetti che ne fanno abitualmente uso ed inoltre, riescono a mitigare i livelli di colesterolo cattivo e lo abbassano fino al 5%.

Consumare quotidianamente una porzione di legumi, può comportare un costante ed incredibile calo del peso corporeo

La ricerca in analisi, è stata effettuata su un campione di circa 1000 persone che durante il periodo di sperimentazione, hanno perso quotidianamente peso corporeo senza eccessivi sforzi: è dunque possibile ridurre il proprio peso, semplicemente aggiungendo alla propria dieta dei legumi, senza la necessità di privarsi di nulla. La quasi totalità delle diete, fallisce miseramente, in quanto i soggetti, tendono a riassumere gran parte dei chili persi, forse in funzione di un aspetto psicologico che fa aumentare la fame e la voglia di cibo. Secondo l’analisi canadese invece, tutti i chili persi grazie all’assunzione di almeno tre porzioni di legumi settimanali, tendono a non essere ripresi. Quest’ultima notizia, contribuisce a rendere ancora più preziosi i legumi che, alla luce di queste informazioni, dovrebbero essere inseriti all’interno di gran parte delle diete alimentari che mirano alla perdita di peso. Lo studio canadese ha poi rivelato che i legumi possono essere considerati come un pasto complementare ad un primo piatto e sostitutivi dei pasti a base di proteine animali: è dunque consigliabile alternare al consumo settimanale di carne, delle porzioni di legumi.

I chili persi grazie all’assunzione di almeno tre porzioni di legumi settimanali, tendono a non essere ripresi.

Nonostante le proprietà notevolmente positive per la nostra salute, il consumo settimanale medio di legumi, risulta essere molto al di sotto delle tre porzioni consigliate dallo studio canadese.
Per quanto riguarda l’Italia, anche nel nostro Paese, l’utilizzo dei legumi nella dieta quotidiana, risulta essere al di sotto dei livelli consigliabili. Secondo una recente stima, solo un italiano su tre, li consuma abitualmente. Il grande errore che l’opinione comune compie riguardo ai legumi, è pensare che essi rappresentino semplicemente un contorno da affiancare ai secondi piatti: nulla di più errato. Al contrario, i legumi, rappresentano a tutti gli effetti un secondo e sono in grado di sostituire efficacemente l’apporto di proteine derivanti dalla carne, il cui utilizzo sulle tavole degli italiani, risulta essere eccessivo. I legumi costituiscono dunque un piatto unico e la loro importanza è purtroppo tutt’ora sottovalutata. Oltre alle precedenti proprietà descritte, nascondono un ulteriore effetto che riesce ad incidere direttamente sul metabolismo del soggetto che li assume regolarmente. Sono infatti in grado di impattare sull’apporto glicemico del pasto che accompagnano ed anche di quello successivo: un effetto sorprendente che incide sul calo del peso corporeo e che produce risultati positivi anche riguardo alla prevenzione del diabete.

Scopri i legumi

 

Sorry, the comment form is closed at this time.