Il Panettone

Il panettone è un tipico dolce di origini milanesi diventato immancabile nelle feste natalizie di tutta Italia.La storia narra che il panettone nacque grazie all’amore di due giovani, osteggiato a causa della differenza di casta. La ragazza, Adalgisa, era figlia di un fornaio e l’innamorato un falconiere di Ludovico il Moro, di nome Ugo. I fatti si svolsero dunque a fine ‘400.Il giovane pensò a un modo per poter avere il consenso alle nozze ed evitare di incontrare l’innamorata di nascosto. Per stare vicino alla ragazza si fece assumere dal panettiere Toni come garzone e, per risollevare le sorti avverse del panificio, pensò di creare un pane del tutto nuovo.Vendette dei falchi per ottenere il burro e nell’impasto del pane aggiunse anche uova, uvetta secca e canditi di agrumi. Da corso Magenta dove a tutta Milano si sparse la voce sulla prelibatezza del “Pan del Ton”. I clienti aumentarono fino a creare una lunga fila, mentre il Natale era alle porte. Gli affari cominciarono ad andare bene per il panettiere Toni e i giovani poterono coronare il loro sogno d’amore. Altre leggende si legano alla nascita del panettone ma è certo che fosse un pane arricchito e addolcito già presente nel 1200 nei dintorni di Milano. Era un pane più gustoso di quello mangiato quotidianamente per allietare le tavole. Lo stesso nome “accrescitivo” indicava un pane più grande rispetto al consueto. Nel carteggio della famiglia Sforza si trova notizia della tradizione di questo pane, che si riferisce al cosiddetto “rito del ciocco” che avveniva la sera della vigilia di Natale, allorquando il capo famiglia spartiva le fette di pane di frumento ai commensali e una si conservava per l’anno seguente. Tutti i forni di Milano almeno fino alla fine del ‘300 cuocevano questo pane per regalarlo in occasione del Natale.
Se cerchi qualche ricetta la trovi qui
  1. Se cerchi i pirottini trovi qui
  2. Se cerchi le forche le trovi qui
  3. Se cerchi le farine le trovi qui
  4. Se cerchi la frutta candita la trovi qui

INSERISCI UN COMMENTO