Il silicone alimentare

In campo alimentare sta riscuotendo un grande successo il silicone alimentare. Lo troviamo sotto forma di i stampi colorati per torte o dolci di vario genere, o come utensili da cucina (fogli in silicone, lecca pentole, ecc.). Le caratteristiche del silicone sono tante e prima fra tutte troviamo quello di poter essere utilizzato sia a basse temperature (-40°), sia a temperature molto alte (250°), passando dal freddo al caldo senza alcun problema. La possibilità di essere utilizzato sia in forno, che al microonde lo rende un materiale molto versatile e pratico. L’unico inconveniente è che trattandosi di un materiale molle e flessibile, occorre fare molta attenzione quando si utilizzano gli stampi con dei composti liquidi. In questo caso si consiglia di appoggiare lo stampo o la tortiera sopra una teglia o sulla griglia del forno, e poi riempirlo con il composto liquido. Ricordiamo inoltre, che le pietanze cotte all’interno di stampi in silicone, cuociono in minor tempo. Prima di utilizzare gli stampi in silicone, fate una cottura di prova per eliminare eventuali residue della lavorazione. Si consiglia di fare un impasto di farina, grassi e zucchero, metterlo nello stampo e farlo cuocere in forno. Una volta cotto, sfornate e gettatelo via. Per quanto attiene alla qualità dei prodotti in silicone in campo alimentare, quello migliore è ottenuto con un catalizzatore platinico, ovvero il cos’detto silicone platinico, privo di sostanze tossiche; mentre quello ottenuto con un catalizzatore perossidico è utilizzato solo in campo extra alimentare.

INSERISCI UN COMMENTO