Warning: Use of undefined constant _FILE_ - assumed '_FILE_' (this will throw an Error in a future version of PHP) in /home/tibiona3/public_html/blog.tibiona.it/wp-content/plugins/delete-all-comments-of-website/delete-all-comments-of-wordpress-website.php on line 13
Semi di chia: a che cosa servono? Come si usano? Scoprilo!
I semi di chia

Semi di chia: a checosa servono? Come si usano?

Sicuramente avrai sentito parlare dei semi di chia e dei loro molteplici effetti benefici sull’organismo. Ma per consumarli ci sono delle piccole regole e dei consigli che è sempre bene non ignorare. Se lo facessimo potremmo incorrere in spiacevoli sorprese e rischiare di non ottenere gli effetti sperati. Vediamo insieme a cosa servono i semi di chia, come si devono consumare e soprattutto la quantità che è consigliabile mangiare al giorno.

I semi di chia

Come utilizzare i semi di chia.

A che cosa servono? Come consumarli?

I semi di chia sono un vero toccasana per coloro che necessitano di un aiuto per regolarizzare la propria funzione intestinale. Questi inoltre, favoriscono l’espulsione delle tossine. Di conseguenza, al pari delle bacche di Goji, i semi di chia possono essere un valido aiuto per le nostre diete, poiché favoriscono la perdita di peso. Per consumarli basterà inserire i semi in un bicchiere di succo di frutta o di latte vegetale. L’ideale è lasciare riposare il bicchiere così preparato per tutta la nottata, in modo da berlo a colazione già addensato. Ma qual è la quantità di semi di chia che è consigliabile utilizzare?

Quanti semi di chia si possono mangiare al giorno?

Solamente 10 grammi al giorno di semi di chia è la dose raccomandata. Tale quantità è pari ad un cucchiaio. Se riteniamo che la dose sia insufficiente per il nostro organismo possiamo aumentarla fino ad arrivare a 2 cucchiai, ovvero circa 20 grammi. Il consiglio è quello di non esagerare, poiché i semi potrebbero avere un effetto lassativo inaspettato. Questi spesso vengono usati durante la cottura, come ingredienti aggiuntivi di alcuni piatti. Ma cuocerli non è consigliato, poiché i semi riusciranno nella loro funzione di insaporitore ma non avranno alcun effetto benefico sull’organismo di coloro che li ingeriscono, poiché gli acidi grassi essenziali che contengono al loro interno si deteriorano con il calore.

INSERISCI UN COMMENTO