La dieta Dukan classica

La dieta Dukan è un regime alimentare iperproteico, ipolipidico e ipoglucidico ideato dal nutrizionista francese Pierre Dukan negli anni ‘80.

Il dottor Dukan ha elaborato un metodo in grado di far dimagrire oltre 33 milioni di persone, raffinandolo nel corso dei decenni così da renderlo sempre più specifico ed efficace. Negli ultimi anni ha poi sviluppato un secondo metodo denominato “Dieta Dukan dei sette giorni”, di cui parleremo in un prossimo articolo.

La dieta classica è articolata in 4 fasi e assicura, se ben seguita, risultati sorprendenti.

Vediamo ora in breve cosa prevede ogni fase:

1 – Attacco

E’ possibile spaziare, senza vincoli di quantità né limiti di orario, tra 72 alimenti ricchi di proteine.

Cosa si intende per “ricchi di proteine”? A parte l’albume d’uovo, non si conosce alcun alimento che sia costituito esclusivamente da proteine; quindi l’attacco seleziona un certo numero di alimenti contenenti la massima percentuale possibile di proteine e al contempo la minima percentuale possibile di carboidrati e grassi.

COSA SI MANGIA?

In linea generale fanno parte dei 72 alimenti 10 categorie alimentari: le carni magre, le frattaglie, il pesce, i frutti di mare, il pollame e le carni bianche, gli affettati a basso contenuto di grasso, le uova, le proteine vegetali, i latticini magri, il konjac. Altri due pilastri della dieta sono acqua e crusca d’avena.

DURATA

L’attacco ha una durata variabile, da 1 a 7 giorni, che si calcola gratuitamente dal sito ufficiale www.dietadukan.it.

PERDITA DI PESO

La perdita di peso in attacco, ma in generale in tutte le fasi, è assolutamente soggettiva ed ogni tipo di confronto con altre persone o situazioni è fuorviante oltre ad essere inutile.

In questi primi giorni probabilmente vedrete la bilancia scendere piuttosto velocemente, questo perché la drastica riduzione di carboidrati farà consumare le riserve naturalmente presenti nell’organismo (glicogeno) che si legheranno ad acqua. Di conseguenza una parte consistente del peso perso in questa fase sarà costituita da liquidi.

2 – Crociera

La crociera si basa sull’alternanza ripetitiva di due regimi legati l’uno all’altro, quello delle proteine pure (PP) seguito dallo stesso regime con l’aggiunta di verdure (PV).

Sia PP che PV permettono di consumare “a volontà” i cibi autorizzati, secondo gli abbinamenti che ciascuno preferisce.

COME IMPOSTARE CORRETTAMENTE IL GIORNO PV?

L’introduzione delle verdure non deve far perdere di vista il principio su cui si fonda il dimagrimento in Dukan: le proteine. Quindi ogni pasto deve rimanere prettamente proteico, accompagnato da un’adeguata quantità di verdure.

GLI ALIMENTI TOLLERATI

Prendendo atto che una maggiore varietà di alimenti possa costituire un valido aiuto per affrontare questa dieta con successo, il dott. Dukan ha introdotto una serie di cibi che possono essere consumati in quantità limitate secondo le indicazioni nel libro.

DURATA

La fase di crociera deve essere seguita fino al raggiungimento del “giusto peso” (calcolato con il test sul sito ufficiale).

PERDITA DI PESO

La seconda fase rappresenta il nucleo nevralgico del dimagrimento nonché il principale strumento di rieducazione alimentare. Ognuno con i suoi tempi raggiungerà l’obiettivo indicato dal sito e capirà quanto non sia importante la velocità con cui i chili se ne vanno quanto piuttosto la consapevolezza che non torneranno.

3 – Consolidamento

Lo scopo della terza fase è quello di reintrodurre nell’alimentazione una serie di cibi necessari ad evitare il classico “effetto rimbalzo”.

Dopo un periodo di dimagrimento il corpo prova ad opporre resistenza ed intensifica l’assimilazione di tutti gli alimenti consumati. Quindi la fase di consolidamento punta su cibi più ricchi e gratificanti, la cui quantità sarà però limitata fino al raggiungimento dell’equilibrio del proprio metabolismo.

COSA SI MANGIA?

Verranno introdotte, ad esempio, due fette di pane, una porzione di formaggio, frutta, farinacei e il “pasto festa”. Questi alimenti sono da consumarsi in modalità e dosi molto precise, ben indicate nel libro.

QUANTO DURA?

Qui la regola è semplice! Il consolidamento dura 10 giorni per ogni chilo perso.

PERDITA DI PESO

La terza fase è pensata per consolidare i chili persi, quindi non è prevista un’ulteriore perdita di peso. Può capitare tuttavia che il Giusto Peso calcolato dal sito si riveli “abbondante” e che il corpo continui un moderato calo anche una volta terminata la crociera.

4 – Stabilizzazione

Nella quarta fase si torna ad un regime alimentare libero, quindi non ci saranno restrizioni nella tipologia di alimenti da consumare. Ma, dal momento che le stesse cause producono gli stessi effetti, a partire da ora le probabilità di recuperare il peso perso saranno elevate se non si adotteranno nel proprio stile di vita un certo numero di precauzioni per arginare il rischio. Le lezioni imparate durante il percorso di dimagrimento, unite a delle semplici regolette (un giorno proteico a settimana, l’abbandono dell’ascensore, l’assunzione quotidiana di crusca d’avena), garantiranno buone chances di riuscita sul lungo periodo.

DURATA

Tutta la vita.

Se il nostro articolo vi ha incuriosito vi sveliamo qual è il vero segreto per intraprendere con successo questo regime alimentare: LA LETTURA DEL LIBRO La dieta Dukan. Escludendo le ricette, si tratta di un breve manuale di circa 150 pagine che vi fornirà tutti gli strumenti teorici e pratici per iniziare.

Per un ulteriore supporto vi invitiamo ad iscrivervi al nostro gruppo Facebook Dieta Dukan Italia (classica e 7 giorni), e a visitare il canale Youtube di Cucina Dulight.

Alla prossima,

Jessika e Cristiano – Cucina Dulight

 

Comments

  • 15 February 2019
    reply

    Daniela

    ❤️

INSERISCI UN COMMENTO