semi di girasole

Semi di girasole: i semi dai mille benefici

I semi di girasole sono ricchi di proprietà benefiche per il nostro organismo e possono essere utilizzati per la realizzazione di tante ricette.

Vediamo insieme di che si tratta.

I semi di girasole ricchi di proprietà per la salute del nostro organismo

I semi di girasole sono una miniera di nutrienti essenziali per la salute del nostro organismo.

Quetsi provengono dal girasole comune, Helianthus annuus, che è una pianta annuale della famiglia delle Astaraceae. Questi piccoli semi oleosi, bianchi o neri, sono ricchi di proteine, di fibre, di acido folico, di vitamine e minerali.

Inoltre, sono dei veri e propri alleati naturali per combattere alcuni disturbi e dare al nostro organismo una carica vitale.

I semi di girasole integrano la nostra alimentazione, sia sotto forma di semi che di olio. Possono essere utilizzati per la preparazione di ricette come quella della pizza, del pane o delle focacce. Oppure possono essere usati anche per la preparazione di nutrienti barrette fatte in casa. Sono perfetti per essere mescolati all’impasto del pane oppure possono essere gustati insieme ai cereali per colazione.

Piccoli alleati contro tanti disturbi e malattie

I semi di girasole sono ricchi di acido oleico e linoleico, ferro, selenio, magnesio e tantissime vitamine sia del gruppo B che E.

Quelli bianchi sono particolarmente ricchi di acido linoleico, un acido grasso essenziale noto per le sue proprietà antitumorali e sono ideali nella prevenzione dell’arteriosclerosi e del diabete.

Invece quelli neri sono noti perché ricchi di ferro, manganese e zinco. Sono anche ricchi di fibre e sono molto usati nelle diete dimagranti poiché fanno aumentare il senso di sazietà.

Quindiquesti semi oltre ad essere ricchi di proprietà benefiche per il nostro organismo, sono anche molto nutrienti senza eccedere nei grassi. Questi sono degli ottimi antistress e alleati del cuore. Per questo motivo sono indispensabili per controllare il livello di colesterolo e per prevenire le malattie cardiovascolari.

INSERISCI UN COMMENTO